Post in evidenza

Le magie in cui credo

Perchè alcune magie seppur banali sono vere... Credo fermamente al potere magico di un sorriso che ci viene donato gratuitamente ed...

5 marzo 2009

Prostituzione intellettuale

Premetto subito che non sono tifoso dell' Inter, ne tantomeno un estimatore del suo allenatore. Ho seguito con divertimento le ultime esternazioni di Mourinho che tanto scalpore hanno creato, non mi sono piaciute però le reazioni di altri addetti al lavoro:La Figc ha prontamente risposto, la Juve si è offesa, Bruno Conti è riuscito a scrivere un comunicato stampa: tutti pizzicati nelle parti vive. Evidentemente anche in un mondo falso come quello del nostro calcio le parole, quando sono vere e non da copione, riescono a muovere i sensi. Il tono usato dall'allenatore dell'Inter è stato, per il nostro modo di essere, troppo diretto. In un Paese in cui la libertà di espressione è un eufemismo, quelle di Mourinho sono sembrate sassate contro un bambino. Non è così. Quanti di noi vorrebbero poter esternare le proprie sensazioni liberamente in ogni campo. No questo è, per consuetudine, quasi vietato. Esprimere impressioni proprie può costare caro. Dire, per esempio, che la politica, sia di destra che di sinistra, non coglie l'obiettivo a cui ognuno spera, è pericoloso. Quanto è schierato chi scrive? Quanti favori ha ricevuto, magari una raccomandazione per un posto di lavoro, magari meritato, ma che senza l'aiutino non se ne farebbe nulla, ma per vivere bisogna mangiare, ecco allora che la libertà di espressione garantita può perdere del suo significato più vero. La paura della rappresaglia fa tremare le mani e la voce. Allora: silenzio.

13 commenti:

Bruno ha detto...

certo, quando qualcuno dice la verità fa sempre male ad altri ... io, nella vità, sono per la sincerità e la verità delle informazioni e dei pensieri pur essendo consapevole che mi creo dei problemi.. :-D

Romano ha detto...

Sono uno dei pochi, forse, che non ha visto e sentito le esternazioni del mister. Certo se ha detto cose vere ha fatto bene a dirle.

p.s.: grazie per essere passato dal mio blog; ciao

Luciano ha detto...

Se tutti imparassero a dire la verità e quello che pensano davvero si potrebbe stare meglio tutti......

Silvia... ha detto...

...io l'ho messo su FACEBOOK Adoro Mourinho, il suo modo d'esser chiaro e diretto, di essere responsabile del suo pensiero, di mostrarsi per com'è....viva la faccia, viva il coraggio !!!

il monticiano ha detto...

Ho letto il tuo commento sul mio blog e ti ringrazio.
Questo post ti fa onore perchè non è ipocrita come certe risposte di alcune persone ad un commento dell'allenatore interista. La mia semplice considerazione viene dal fatto che sono stato e sono tifoso di calcio, quello giocato.
Leggo che, oltre che per lo sport, la pensiamo allo stesso modo anche per altre cose più serie.
Inserisco la mia piccola foto tra quelle dei tuoi lettori.

progvolution ha detto...

l'ipocrisia è una religione di massa
Sussurri obliqui

Juliet ha detto...

io invece sono interista

AndreA ha detto...

Credo che capita di evitare di dire la verità, perchè non sappiamo ammettere i nostri errori, non sappiamo accettare le critiche. Tutto questo NON CI FA CRESCERE!

A presto! :-)

Peppe ha detto...

Mi associo al silenzio.

Mio Capitano ha detto...

Sul tuo post precedente: anche a me molti non mi prendono per napoletano, ho poco del napoletano, detesto la napoletanità melensa, anche se sto imparando ad amare quanto di buono e vero c'è nella nostra città. Il chiedere se sei di Napoli Napoli può anche riguardare la tua collocazione geografica, cioè se sei del centro, della periferia o peggio ancora di qualche comune del circondario.
Mourinho mi è notevolmente antipatico. Me lo rende ancora più antipatico il fatto che riceva dei favori arbitrali. Credo che sia una persona capace, intelligente, dal carattere forte, ma cristo santissimo, è del tutto immune dalla modestia. E che cacchio, mica crederà di essere l'incredibile Hulk!
Mourinho somiglia molto al Sacchi dei bei tempi; solo che Arrigo Sacchi aveva una modestia e un rispetto degli avversari che questo individuo ignora del tutto. Spero che lo caccino fuori d'Italia a calci in culo.
La prostituzione intellettuale esiste sempre e dovunque, anche per quel cretino di Mourinho, ciò che a volte cambia è l'intensità di quella prostizione.

Cinzia ha detto...

IO PERSONALMENTE, CONDIVIDO OGNI SINGOLA PAROLA DI CHIUNQUE SIA CHIARO E SINCERO..SOPRATTUTTO DIRETTO....MA! COMUNQUE IMPARZIALE NEL SUO GIUDIZIO....

1)Non condivido del tutto il tuo post..in quanto le akuse di muuu...erano rivolte soprattutto ad altre squadre in primis la Juve

2) alcuni, hanno rifffaaattto la classifica, escludendo i punti di favore avuti (nn per paga..ma per errori eclatttanti)..dagli arbitri, l'inter scenderebbe al 4 posto..il milan salirebbe al 1..la fiore al secondo, la juve terza.

Muu..nn è stato del tutto parziale nel suo urlare tutta questa sincerità, se fosse stato, così come tu lo descrivi, nel suo discorso avrebbe quanto meno incluso anche i punti in suo favore, avrebbe quanto meno commentato i due goal di mano di Adriano.....

muuu...nn è sincero è solo ipocrita, per come lo vedo io...un pò come tanti dello sport, della politica....ed anche nella vita quottidiana.......

Tu sai quanto io ti stimi Veneris....sorrido perchè sò capitata proprio su questo post...te rimani comunque un Grande......un bacione dalla Sardegna.

Antonia ha detto...

Le penne libere in questo Paese non esistono.O,quanto meno,sono rarissime.Così come le voci fuori dal coro.La democrazia è un miraggio.E con essa la libertà di parola,espressione,pensiero ed opinione.
E hai perfettamente ragione quando dici che senza raccomandazione non mangi.Puoi esserti laureato col massimo dei voti,aver fatto dieci master e parlare venti lingue,ma se non hai le giuste conoscenze non arrivi da nessuna parte.Purtroppo.

Un sorriso.Antonia.

Anonimo ha detto...

Un vecchio proverbio dice: "Chi è senza peccato, scagli la prima pietra"... In questo caso, non credo che Mourinho e i vertici societari dell'Inter, possano permettersi di tacciare gli altri di ipocrisia, quando i primi ipocriti sono proprio loro... Il Mourinho "italiano" somiglia tanto ad Antonio Di Pietro: sempre pronto a criticare ed attaccare gli altri, quanto incapace di ammettere che anche lui fa del "giro"...

Popular Post